Uomo con stanchezza cronica

Stanchezza cronica

Il cervello, per svolgere il suo complesso lavoro, richiede molta energia e molto ossigeno: si calcola, infatti, che il cervello assorba ben il 20-25% di tutto l'ossigeno a disposizione dell'organismo. La carenza di ossigeno è conosciuta come una delle cause della stanchezza cronica.

Ora, se le vie d'approvvigionamento venissero sottoposte ad una compressione permanente, quale potrebbe essere il risultato? La strozzatura a collo di bottiglia provocata da un mal posizionamento dell'Atlante, sottopone a compressione i nervi che fuoriescono dalla scatola cranica e passano attraverso e nelle immediate vicinanze dell'Atlante.

Se si comprime un nervo, si provoca una dispersione degli impulsi nervosi che sono a tutti gli effetti degli impulsi elettrici. La compressione può essere gradualmente aumentata fino ad arrivare a indurre un cortocircuito. Una pressione costante su di un nervo, con il passare del tempo produce l'irritazione del nervo stesso. Se un impulso non possiede forza sufficiente, i muscoli non riescono a contrarsi come vorremmo e il cervello si vede costretto ad inviare un impulso di intensità maggiore.

Durante una giornata il cervello emette milioni di impulsi e, nel caso sia presente la condizione appena descritta, il dispendio di energia risulterà davvero sproporzionato rispetto a quanto normalmente necessario. Questa condizione ha come possibile conseguenza, la stanchezza cronica.

Quando si sta in piedi o seduti, un'ulteriore porzione di energia viene sprecata per mantenere permanentemente in tensione i muscoli che compensano lo squilibrio della testa rispetto al resto del corpo, quando l'Atlante è fuori posto. In tale condizione l'organismo richiede maggiore energia anche per le più semplici attività, la resistenza viene notevolmente ridotta, subentra la stanchezza cronica immotivata, la sonnolenza, fino a giungere alla sensazione di esaurimento e di burn-out.

Dopo la correzione dell'Atlante, come riferito da tante persone trattate con il metodo ATLANTOtec, si sperimenta un aumento della propria energia fisica e mentale; tanti soggetti riferiscono di aver constatato un miglioramento nella respirazione, di necessitare di un minor numero di ore di sonno per sentirsi in forma, di beneficiare di un'accelerata capacità di recupero. La stanchezza cronica è come svanita. Il movimento della testa risulta molto più libero, richiede un minore sforzo e avviene con una sensazione di leggerezza, mentre l'angolo di rotazione o di flessione della testa in entrambe le direzioni aumenta.

Non dimentichiamo che la stanchezza cronica può anche derivare da carenze di vitamine o minerali, in particolare il ferro (anemia). Se la stanchezza cronica non scompare dopo la correzione dell'Atlante, allora è opportuno testare le eventuali carenze.

Videointerviste stanchezza cronica

racconti dopo il riallineamento dell'Atlante