Costipazione

Oggigiorno, circa il 30% della popolazione soffre di costipazione ovvero: stitichezza.
Generalmente occorre fare una distinzione fra:

  1. una costipazione semplice, che si manifesta sporadicamente e può essere causata da un cambiamento di alimentazione durante un viaggio, la carenza di liquidi o lo stress,
  2. una costipazione acuta, provocata spesso da un'occlusione intestinale e per la quale occorre un rapido intervento medico,
  3. una costipazione cronica, che comporta una defecazione difficoltosa ad intervalli 3-5 giorni e si protrae per lunghi periodi di tempo.

Le cause di una costipazione cronica possono essere molteplici e vanno dal consumo frequente di cibi astringenti, alla carenza di movimento, alla scarsa assunzione di liquidi, alle patologie del metabolismo, agli effetti collaterali dei farmaci o alle alterazioni anatomiche del tubo digerente.

Spesso, tuttavia, è possibile che, in presenza di costipazione cronica, non si riscontri nessuna alterazione patologica delle funzionalità o dell'anatomia intestinale.

La funzionalità del tubo digerente è controllata dal sistema neurovegetativo. In questo ambito, a svolgere un ruolo fondamentale è il nervo vago che appartiene alla parte parasimpatica del sistema neurovegetativo e favorisce la digestione.

Se la funzionalità del nervo vago risulta pregiudicata, a causa di una compressione determinata dal disallineamento dell'Atlante, questa situazione potrebbe costituire la causa della costipazione cronica. Il che significa che tramite il riallineamento dell'Atlante può essere possibile migliorare o risolvere alcuni casi di costipazione cronica.

Molti clienti dichiarano di avere eliminato la costipazione, raggiungendo una regolarità dell'attività intestinale, prima sconosciuta, in seguito al riallineamento dell'Atlante.

Prosegui la lettura: costipazione e nervo vago