• Home
  • Battito cardiaco irregolare

Battito cardiaco irregolare

Il battito cardiaco irregolare o accellerato può essere considerato innocuo, ma al tempo stesso anche potenzialmente pericoloso, dal momento che potrebbe costituire la spia di patologie di una certa gravità. Di conseguenza, è sempre bene sottoporsi all'attenzione di uno specialista, nel caso si avverta un battito cardiaco irregolare.

Per il medico sarà necessario prescrivere una terapia sia nel caso che il battito cardiaco irregolare o accellerato abbia un'origine di tipo organico, sia qualora esso derivi da disfunzioni del metabolismo.

A volte una causa apparentemente manifesta ne nasconde una più profonda.

Anche nel caso di battito cardiaco irregolare come anche di battito cardiaco accellerato, è possibile che una disfunzione del nervo vago costituisca una causa o una concausa del fenomeno.

Il nervo vago, facendo parte del sistema nervoso vegetativo, regola gli organi interni, tra i quali il cuore. In tal modo, contrastando il nervo simpatico, il nervo vago abbassa /regola la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e il metabolismo (oltre a svolgere molte altre funzioni).

Se nel suo percorso, in uscita dalla base del cranio, il nervo vago risulta schiacciato, a causa del disallineamento dell’Atlante, è facilmente immaginabile come, in virtù di ciò, possa subentrare una disfunzione, accompagnata da molteplici conseguenze.

Il riallineamento dell’Atlante secondo il metodo ATLANTOtec può avere effetti benefici non soltanto sul battito cardiaco irregolare, ma anche su altri disturbi vegetativi, come per esempio l'ipertensione o la pressione del sangue eccessivamente bassa.